Pallinatura controllata

Il principio fondamentale della pallinatura controllata (shot peening), consiste nel fare in modo che negli strati superficiali la trazione generata dai carichi esterni venga ridotta, sovrapponendole uno strato di compressione “artificiale” generato non da carichi esterni quanto piuttosto dal trattamento stesso. La somma di trazione e compressione fornisce come risultato uno stato di sforzo superficiale più favorevole.

Questo tipo di lavorazione crea una superficie forte, ovvero quella che possiede caratteristiche meccaniche superiori rispetto al nucleo, in quanto sede di sforzi di compressione che ostacolano la propagazione delle microcricche di fatica.

Tra i trattamenti superficiali la pallinatura controllata, shot peening, è spesso utilizzata (in particolar modo nell’industria automobilistica e in quella aeronautica) per incrementare la resistenza a fatica e la durezza superficiale delle macchine e degli elementi strutturali ed è a volte preferibile ai più tradizionali trattamenti termochimici per la maggiore versatilità, il migliore impatto ambientale e il costo relativamente limitato.

Disponiamo di 2 impianti a tappeto differenti nella capacità di carico che ci consentono di offrire al cliente un ciclo produttivo studiato ad hoc secondo esigenze e quantità del materiale da trattare.